22-23 giugno 2019 LABORATORIO DI GEOLOGIA PERCETTIVA ALL’ABBAZIA di VEZZOLANO (ASTI)

, Scrivi un Commento

abbazia di VezzolanoAd Albugnano, nella cornice dell’agriturismo Terra e Gente immerso nelle colline del Monferrato Occidentale, nelle vicinanze dell’Abbazia di Vezzolano, che farà parte del percorso, viene organizzato un Laboratorio di Geologia Percettiva® ossia andare a cogliere con lo strumento più sofisticato di cui disponiamo – noi stessi – il continuo interscambio energetico tra la Terra e l’Essere Umano.
Approfondiremo il discorso della Geobiofisica e in altre parole l’interazione che esiste tra la Terra e gli esseri viventi. Saremo introdotti agli aspetti fondamentali di Geologia e Geomorfologia. Scopriremo il significato di anomalia geologica e stress tellur
ico; Gaia, la Terra, il nostro pianeta, si svelerà a noi come un essere vivente che cercheremo di percepire attraverso l’affinamento dei nostri sensi. Il Laboratorio è un ponte tra il sapere geologico e geofisico attuale e la percezione personale e biologica del diverso scambio energetico del terreno nella varie situazioni geologiche e dei suoi differenti effetti sulle persone. Introduce alla consapevolezza delle variazioni nel proprio benessere psicofisico insorte nel camminare su territori dal substrato diverso ed alla consapevolezza della percezione dello scambio energetico tra territorio ed essere umano. E’ stato scelto non a caso il Monferrato sia per la ricerca sia per proseguire una serie di incontri iniziati oltre vent’anni fa che tratteranno l’importanza di questi argomenti proprio per le particolari se non uniche sue caratteristiche geomorfologiche. L’incontro è articolato in una lezione-conferenza esplicativa ed in passeggiate percettivo-esperienziali in siti dai connotati particolari dove sarà possibile vivere in prima persona l’interscambio energetico.
Il docente è Marino Zeppa, esperto in analisi geobiofisica del Territorio, Elettrobiologia, rabdomante (Istituto per l’Analisi Geobiofisica dell’Ambiente).

Queste giornate hanno un argomento comune, quello stesso argomento per cui noi siamo qui, così come siamo e con tutto quello che abbiamo: vivi.
Questo straordinario processo che ha invertito una legge termodinamica dell’Universo, e si è talmente sviluppato su questo pianeta da bloccarne le sue naturali tendenze trasformandolo in un tutt’uno vivente, ha radici lontane e, probabilmente, non terrestri.
Si è sviluppato circa 4 miliardi d’anni fa su di una Terra fredda e quasi spenta, povera d’O
ssigeno e d’altri nutrienti. E’ riuscito a galleggiare sulle bizze di una luminosità solare assai variabile, su perturbazioni planetarie e cosmiche degne di questa dimensione.
E’ stato pieno con se stesso rendendo impossibile l’esistenza a chi poteva mettere in pericolo l’esistenza di tutto il resto. Di fatto è ancora qui, con le sue antiche preferenze per i difetti degli esseri viventi, piuttosto indifferente alle loro perfezioni. Su questi difetti va guidando le loro relazioni, portando il caldo verso il freddo, il lungo verso il corto, il grasso verso il magro, il troppo verso il troppo poco. Quattro miliardi d’anni stan lì a dirci che la Vita è scambio, il meglio tra i tanti possibili. Non ne conosciamo, a tutt’oggi, altri.

PROGRAMMA DEL LABORATORIO

Sabato 22/06
14,00 Registrazione partecipanti
15.00-19.00 Parte teorica
20.00 Cena

Domenica 23/06
8.00 Colazione
8.45 – 9.30 Esercizi potenziamento percettivo
9.30 – 12.30 Percorso percettivo
12.30 Pranzo al sacco
14.00 – 18.00 Percorso Percettivo e condivisione finale

(il programma potrà subire eventuali cambiamenti a seconda delle condizioni atmosferiche e ambientali)

Sede: Presso l’agriturismo Terra e Gente, Albugnano (AT). Telefono 0119920841 per prenotazione camere:  www.terraegente.it
Pranzo € 15,00 – Cena €18,00 – Pranzo al sacco €10,00  –  Pernottamento e colazione in camera doppia €25,00

Il versamento del corrispettivo individuale di euro 120 consente di partecipare al Laboratorio.
E’ necessario inviare l’iscrizione al Laboratorio entro il 30 maggio alla e-mail: marino.zeppa@gmail.com  e attendere nostre comunicazioni in merito al versamento della quota di 30 euro (extra quota di partecipazione), non rimborsabile, quale adesione all’Istituto GEA, o della quota annuale 2019 se già iscritti all’Istituto GEA (30 euro)monferrato patrimonio UNESCO